Applicazione dell'adesivo

Aracet, colla per legno o adesivo PVA: caratteristiche, proprietà, resistenza al gelo

Gli adesivi più comunemente utilizzati per la giunzione del legno sono quelli a base di acetato di polivinile, che molti chiamano aracet (Vi dirò da dove deriva il nome). Vanno così d'accordo con il legno che spesso vengono chiamate adesivi per legnosenza specificarne il tipo. Esistono diversi tipi di adesivi di questo tipo, che vanno da utilizzato per il fai da teai prodotti industriali utilizzati per la giunzione pannelli massicci o di oggetti incastrati all'esterno. Il problema di questi adesivi è che, essendo a base d'acqua, congelano a temperature inferiori a 0ºC. Sulle caratteristiche e gli usi di questi adesivi, sul loro comportamento nella stagione fredda e sui cambiamenti che si verificano quando la temperatura scende molto, oltre che su un adesivo resistente al geloche può essere utilizzato senza rischi e dopo lo scongelamento vi parlerò ulteriormente.

Cos'è un adesivo polivinilico (PVA)

Gli adesivi PVA sono dispersioni acquose di acetato di polivinile. Dispersione significa che le molecole di acetato di polivinile non sono disciolte in acqua, ma galleggiano in essa. Quando l'acqua lascia il sistema (per vari motivi), le molecole reagiscono tra loro - polimerizzano - e formano l'adesivo.

Le molecole di acetato di polivinile derivano anche da un processo di polimerizzazione, quando diverse molecole di acetato più piccole si legano tra loro. Sì, è chimica e di solito fa paura. Ma vi assicuro che non ci vuole molto e che tutte queste spiegazioni hanno uno scopo. A un certo punto ho detto perché le vernici poliuretaniche sono più resistenti delle altre vernici. In questo caso avviene qualcosa di simile. La polimerizzazione prevede che diversi piccoli elementi si leghino tra loro per formare una molecola più grande. Le molecole di acetato di polivinile sono lineari e possono avere lunghezze diverse. Quando l'acqua scompare, le molecole si uniscono e reagiscono l'una con l'altra per formare una rete tridimensionale molto forte, che fa aderire i pezzi di legno. La forza del film di colla dipende dalla capacità delle molecole di legarsi tra loro nel maggior numero possibile di modi diversi. È qui che intervengono i produttori per rendere gli adesivi più resistenti alla trazione, alla compressione, all'umidità, ai raggi UV o agli agenti atmosferici.

Gli adesivi di questo tipo sono stati inventati nel 1912 dal chimico tedesco Fritz Klatte. In Romania, l'adesivo veniva prodotto presso la Cominatul Chimic Râșnov con il nome di Aracet, abbreviazione dell'adesivo rumeno (R) a base di acetato (ACET). Pur essendo un marchio, il nome è diventato sinonimo di colla per legno e viene utilizzato per denominare gli adesivi PVA.

adesivo resistente al gelo
fonte: mustash.ro
Caratteristiche degli adesivi PVA

Sono tra i più utilizzati per l'incollaggio di pannelli in legno e a base di legno, come ad esempio compensato, truciolato o MDF. La facilità d'uso, il fatto che siano a base d'acqua e molte altre qualità inducono molti, sia nell'industria che nel fai-da-te, a utilizzarli. Le caratteristiche convincenti sono:

  • non abbiano odore o colore che possano influenzare l'aspetto finale dell'opera
  • sono a base d'acqua e non tossici
  • non ingialliscono nel tempo
  • sono flessibili e mantengono la flessibilità nel tempo
  • sono a pH neutro
  • non emette gas pericolosi durante il processo, anche quando la saldatura è calda
  • nella maggior parte dei casi diventano trasparenti dopo l'incollaggio.

Gli adesivi PVA non incollano solo il legno, ma anche la carta o i tessuti. Per un'adesione e un incollaggio ottimali, i materiali devono essere porosi. O almeno uno di essi. La porosità aiuta perché l'adesivo penetra nel materiale e vi si fissa molto bene. Inoltre, la porosità consente all'acqua di fuoriuscire, favorendo l'incollaggio.

adesivo resistente al gelo
fonte: ponedelnik.com
adesivo resistente al gelo
fonte: ibuildit.ca
Influenza della temperatura. Come identificare un adesivo che ha subito un ciclo di gelo e disgelo

Gli adesivi sono influenzati sia dalle alte che dalle basse temperature. Alle alte temperature l'acqua contenuta nella dispersione inizia a lasciare il sistema e permette alle molecole di unirsi e reagire. Pertanto, lo stoccaggio ad alte temperature non è raccomandato, né la durata di conservazione è molto lunga. Con il tempo, l'equilibrio acqua-poliacetato può rompersi e l'adesivo polimerizza nell'imballaggio e non può più essere utilizzato.

A basse temperature gli adesivi, essendo dispersioni acquose, congelano. Ciò può influire su di essi in due modi. Da un lato, il congelamento può alterare l'equilibrio e far reagire le molecole di poliacetato. Dall'altro, i cristalli di ghiaccio che si formano possono interferire con i legami delle molecole di acetato di polivinile, rompendole e perdendo così le loro proprietà adesive.

Molti adesivi PVA perdono le loro proprietà dopo un ciclo di gelo e disgelo. A volte, se osservati nella confezione originale, sembra che non sia successo nulla e possono essere utilizzati. Ma se utilizzato, il filo di colla non avrà più forza e si romperà quando l'oggetto verrà utilizzato. Come sapete, un oggetto incollato non dovrebbe mai cedere sulla linea di colla. Se è sottoposto a forze, il cedimento deve avvenire nel legno.

Una buona colla deve essere fluida, non appiccicosa o friabile, come il formaggio fatto in casa (formaggio dolce). Se la viscosità è aumentata, l'adesivo deve essere agitato. Se non diventa fluida e priva di grumi, non è buona per l'uso. Un altro modo per verificare è mettere una piccola quantità su una superficie e lasciarla indurire. Se l'aspetto è gessoso, l'adesivo non è buono. Inoltre, se invece di diventare trasparente diventa più bianco e gessoso, l'adesivo è compromesso e non può essere utilizzato.

adesivo resistente al gelo
fonte: finewoodworking.com
adesivo resistente al gelo
La differenza tra un vecchio adesivo danneggiato e uno buono
fonte: woodmagazine.com
Adesivo resistente al gelo

Tuttavia, ci sono anche adesivo che resiste anche a diversi cicli di gelo e disgelo e può essere utilizzato in seguito. Questo è il caso dell'adesivo TISZABOND D3-D 3011, daSzolvegydi Târgu Mureș. Si tratta di un adesivo sviluppato per un cliente di Miercurea Ciuc, il polo del freddo del nostro Paese. Il rischio che l'adesivo si congelasse nel magazzino durante l'inverno era molto alto, quindi è stato chiesto al produttore di contribuire a sviluppare un prodotto che funzionasse anche dopo il congelamento. Szolvegy è riuscita nell'intento e il cliente ha utilizzato l'adesivo già per due inverni.

TISZABOND 3011 è un Adesivo D3 che può essere utilizzato sia per lavori di carpenteria che di edilizia. Può essere utilizzato per incollare oggetti utilizzati all'interno in condizioni di elevata umidità, ma anche all'esterno in aree riparate o a clima moderato. Quando è necessario,può essere trasformato in adesivo D4 aggiungendo un agente reticolante (D3D4).

adesivo resistente al gelo

Raccomandazioni che potrebbero aiutarvi

Se lavorate il legno e utilizzate adesivi a base di acetato di polivinile, ecco alcuni consigli e suggerimenti:

  • La colla non indurita è facile da pulire con acqua calda (eventualmente con un detergente), a differenza di quella indurita che è piuttosto difficile da rimuovere. Se la colla è caduta sul legno o è fuoriuscita in eccesso, pulirla finché è ancora fluida.
  • L'adesivo polimerizza più velocemente in ambienti con correnti d'aria. La ventilazione aiuta a rimuovere più velocemente l'acqua e a innescare la reazione di polimerizzazione.
  • Se si incollano materiali diversi, almeno uno di essi deve essere poroso (ad esempio, i gradini di legno su una scala di cemento).
  • Una pressione moderata accelera l'indurimento. Il serraggio con morsetti o presse costringe la colla a penetrare più a fondo nel legno, ottenendo un'adesione più rapida e più forte.
  • L'alta temperatura, il legno secco e la bassa umidità riducono il tempo di reazione, mentre la bassa temperatura, l'alta umidità del legno e l'ambiente di lavoro determinano un tempo di indurimento più lungo.
  • È possibile utilizzare una soluzione di colla diluita (1:1 con acqua) per sigillare le estremità delle fibre al legno massiccio. In questo modo si riduce l'assorbimento e si previene la formazione di macchie durante la battitura.
  • Può essere utilizzato in combinazione con la polvere di legno per realizzare stucchi utilizzati per riparare piccoli difetti del legno (fori, graffi).

Gli adesivi a base di acetato di polivinile sono semplici da usare e convenienti. Possono essere utilizzati nell'industria, nell'edilizia, nei progetti domestici e nel fai-da-te. E non dimenticate! Se avete bisogno di un adesivo resistente al gelo, esistono e sono già stati testati.

adesivo resistente al gelo
fonte foto: youtube com
adesivo resistente al gelo
fonte: shoptoolreviws.com

Mihaela Radu

Mihaela Radu è un ingegnere chimico ma ha una passione per il legno. Lavora nel settore da più di 20 anni e la finitura del legno è ciò che l'ha definita in questo periodo. Ha acquisito esperienza lavorando in un istituto di ricerca, nella propria azienda e in una multinazionale. Vuole condividere continuamente la sua esperienza con chi ha la stessa passione, e non solo.

9 commenti

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Grazie per l'articolo, avrei una domanda da farle. tra i derivati (per così dire) di questo adesivo PVA che lei ritiene il più adatto per incollare la carta, perché glielo chiedo!!! io ho usato un tipo di adesivo del genere, un D2 UHU, il problema che si pone è che essendo a base d'acqua la carta tende a formare delle grinze e a diventare antiestetica, grazie!

    • Buona sera!
      Grazie per il vostro apprezzamento!
      Gli adesivi PVA sono a base d'acqua e probabilmente si avranno problemi con essi, che siano D1 o D4, mono o bicomponenti. Tuttavia, sono comunemente utilizzati per l'incollaggio della carta. È possibile che abbiate usato un adesivo troppo sottile o troppo legnoso e che la carta abbia avuto un tempo di assorbimento più lungo.
      Se, indipendentemente dalla qualità dell'adesivo PVA, si verificano problemi, utilizzare adesivi a base di solventi (poliuretano, epossidico, cianoacrilato, ecc.) Per ulteriori informazioni, consultare il link sottostante.
      Tutto il meglio!
      https://revistadinlemn.ro/2018/07/17/5-tipuri-de-adezivi-pentru-proiecte-de-bricolaj/

    • Ciao!
      Non so a quali immagini ti riferisci, ma se si tratta di un ambiente umido dovresti usare un adesivo D4.
      Tutto il meglio!

  • Salve. Vorrei sapere se un film di PVA adesivo applicato alla superficie di un oggetto in legno, posto permanentemente all'esterno, può costituire una barriera protettiva impermeabile in un ambiente climatico di montagna. Grazie.

    • Ciao!
      La pellicola non resiste alla prova del tempo e si sbianca. Gli adesivi PVA D3 e D4 sono resistenti all'umidità se uniti a 2 pezzi di legno. In questo caso, l'adesivo è in minima parte a contatto diretto con acqua, sole e agenti atmosferici. Quando il film viene applicato sul legno, la superficie a contatto con l'esterno è molto ampia e l'adesivo non possiede le caratteristiche necessarie per renderlo resistente all'azione dei fattori ambientali.
      Tutto il meglio!

  • Sto cercando un adesivo fluido e scorrevole che asciughi e incolli due superfici piane di granito da 200 cm/30 cm a una superficie di cemento, in verticale!
    Attenzione, non è uno scherzo: voglio usare il metodo su un'intercapedine - posizionare i pannelli a 1-2 cm dal calcestruzzo e poi versare il collante.
    È possibile trovare un adesivo adatto? Sto pensando ai famosi Weber e mapei ma la liquefazione non distrugge la coesione?
    Grazie!

  • Ciao
    L'aracite a contatto con il fuoco brucia?
    La carta di legno ha una pellicola di aracite bruciata?
    E se è così, cosa rimane, c'è un deposito che volete?

    • Ciao!
      Aracite non è infiammabile, è un adesivo a base d'acqua. Tuttavia, non è ritardante di fiamma. Se il legno è ricoperto da una scaglia di aracite, brucerà se messo al fuoco come qualsiasi altro legno. Durante la combustione è probabile che emetta alcuni gas di combustione che possono essere pericolosi. Tuttavia, non è uno dei prodotti considerati tossici. Se la combustione è completa, si producono acqua e carbonio (carbone).

Categorie

Iscriviti alla newsletter

it_ITItaliano